QI GONG E RIABILITAZIONE MOTORIA E PSICHICA

Da diversi studi condotti dalla medicina d’avanguardia risulta che la regolare pratica del Qi Gong (lavoro con l’energia) abbia effetti benefici sull’intero organismo ed in particolare sui sitemi cardiovascolare, polmonare, endocrino, nervoso ed immunitario.
Inoltre è efficace per combattere stress, depressione, deconcentrazione, invecchiamento precoce, dolori alla cervicale e/o colonna vertebrale.
Il Qi Gong è un’insieme di tecniche, facenti parte della Medicina Tradizionale Cinese, volte a favorire la corretta circolazione energetica nell’essere umano.
Grazie alla sua conclamata capacità di migliorare le condizioni fisiche, psichiche e spirituali dell’individuo, è ormai conosciuto e praticato in tutto il mondo.
Si tratta di esercizi fisici sia statici che dinamici da eseguirsi individualmente al fine di incrementare la propria salute e vitalità.
I benefici sono riconducibili ad un opportuno rilassamento, una respirazione adeguata ed un atteggiamento mentale: condizioni necessarie per la percezione ed il controllo del movimento energetico.
Oltre ai suddetti benefici gli esercizi del Qi Gong permettono di rinvigorire la muscolatura, sciogliere le articolazioni, rafforzare i tendini e i legamenti e riallineare postura e colonna vertebrale.
Il riequilibrio energetico per mezzo di tale pratica favorisce numerose problematiche dell’organismo o, quantomeno, ne allevia i sintomi.
I risultati principali degli esercizi di Qi Gong sono di regolare, tramite gli sforzi del praticante stesso, le funzioni del corpo e di controllare le leggi motorie in modo da acquisire il rilassamento dei muscoli, la stabilità dello spirito e la quiete della mente, senza alcun effetto collaterale.
L’unità mente-corpo è importante per mantenere l’equilibrio perduto a causa di un intervento di stomia con le relativa conseguenze.
Sin dal 2002 l’Istituto dei Tumori di Milano ha sperimentato tale pratica, oltre alle convenzionali riabilitazioni, per i malati oncologici stomizzati con benefici accertati sulla qualità di vita dei pazienti.
E’, quindi, auspicabile che in tutte le strutture ospedaliere e/o ambulatoriali sia introdotta tale pratica riabilitativa olistica che tiene conto del benessere della persona, a fronte del pagamento di un ticket esiguo, e del reinserimento sociale.

Both comments and pings are currently closed.

Comments are closed.

Powered by WordPress | Designed by: Premium Free WordPress Themes | Thanks to Download Premium WordPress Themes, wordpress 4 themes and Free Premium WordPress Themes